Giordania & Israele

Richiedi preventivo
Richiedi preventivo
Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

975

SCOPRI ANCHE LE NOSTRE PARTENZE GARANTITE

Condividi la tua esperienza con viaggiatori come te! Partenze Garantite tutto l’anno.

15 giorni
Amman
Destinazioni > MEDIO ORIENTE > Giordania & Israele
Itinerario

1. GiornoItalia - Amman

Arrivo ad Amman. Assistenza e trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

2. GiornoAmman – Jerash – Ajlun – Giro Città di Amman - Amman

Dopo colazione si parte verso Jerash, la Pompei dell’Est. Si entra attraverso la Porta Monumentale Sud e ci si ritrova dentro una città Romana. Si cammina nella Piazza Ovale circondata da colonne, si visitano il Teatro Romano e le Chiese Bizantine con la tipica pavimentazione a mosaico. Si passeggia lungo la strada principale di Jerash, chiamata Cardo e si visita il Ninfeo. Vi stupirà l’acustica meravigliosa del teatro, palcoscenico del festival della musica di Jerash che si svolge qui ogni anno. Osserverete come i Romani costruirono le colonne antisismiche della strada colonnata. Terminata la visita di Jerash, si parte verso Ajloun, un castello Islamico militare utilizzato dalle truppe islamiche di Saladino per proteggere la regione contro i crociati. In seguito, si torna ad Amman per esplorare la capitale, anticamente chiamata Rabbat Ammoun; si visitano La Cittadella, le Rovine Romane e il Teatro Romano situato nel centro attivo del Vecchio Souq. Cena e pernottamento in hotel ad Amman.

3. GiornoAmman –Madaba – Nebo – Strada dei Re – Kerak - Petra

Dopo colazione si parte verso Madaba, dove si visita una delle chiese più spettacolari al mondo: la Chiesa di San Giorgio con il suo pavimento decorato a Mosaico raffigurante la Mappa di Gerusalemme. Dopo si parte in direzione del Monte Nebo, il luogo dove Mosè venne sepolto. Se sarete fortunati e il cielo sarà limpido, potrete apprezzare una visuale straordinaria sulla Valle del Giordano, il Mar Morto e Gerico dall’altra sponda del fiume Giordano. Si continua poi verso la Strada dei Re per visitare Kerak, capitale del Regno biblico di Maob. Arroccata in cima ad una ripida collina, Kerak è una città a maggioranza Cristiana, dominata dal castello crociato più grande e meglio conservato della regione. È un tipico esempio di architettura Crociata, con volte di pietra in stile Romanico, numerosi corridoi e forti porte. Infine si prosegue verso Petra per la cena ed il pernottamento in hotel.

4. GiornoPetra - intera giornata di visita

Dopo colazione si parte verso Petra. Non esiste una visita completa della Giordania, senza aver visto la capitale dell’antico regno Nabateo, Petra. La città perduta di Petra, scavata interamente dall’uomo tra le montagne rosa e rosse, mette davvero a dura prova l’immaginazione umana. Le ricchezze naturali delle montagne qui si combinano con la cultura e l’architettura dei Nabatei, i quali scavarono i loro teatri, templi, facciate, tombe, monasteri, case e strade nella roccia rosa. Non c’è quindi da stupirsi che l’UNESCO abbia inserito la città nella lista del Patrimonio Mondiale! Si entra a Petra attraversando il Siq, una gola profonda e stretta, che porta al famoso monumento di Petra: al-Khazneh o il Tesoro. Potete riconoscerlo nella scena finale del film “Indiana Jones e l’ultima Crociata”. Ma il Tesoro è solo l’inizio: proseguendo la camminata, vedrete infatti centinaia di edifici scavati nella roccia ed erosi dal tempo con favolose pareti multi-colori. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

5. GiornoPetra – Piccola Petra - Wadi Rum (2h jeep)

Dopo colazione si parte verso la Piccola Petra. A differenza di Petra, nella quale i Nabatei vivevano e seppellivano i propri morti, Piccola Petra fu pensata per ospitare le carovane, provenienti dall’Arabia e dall’Oriente, che andavano fino in Siria ed in Egitto. Per permettere loro una sosta dopo la traversata del Wadi Rum, i Nabatei scavarono prima delle piccole grotte nella roccia arenaria, arrivando poi a costruirne di grandiose per il numero di carovanieri che vi sostavano. Si prosegue poi verso il Wadi Rum, antico luogo di passaggio delle carovane che, cariche di merce preziosa, dalla penisola arabica si spostavano verso nord per raggiungere i porti del Mediterraneo. La sua bellezza è caratterizzata da montagne segnate dal tempo, da letti di antichi laghi oramai prosciugati e da altissime dune di colore rosso intenso. In questi luoghi un ricercatore italiano, il professor Borzatti, ha ritrovato alcuni reperti del più antico alfabeto che si conosca, il Tamudico, risalente a 6.000 anni fa. Numerose inoltre sono le incisioni e le pitture rupestri scolpite nelle rocce della famosa “Valle della Luna”. Escursione in Jeep 4×4 per 2 ore. Sistemazione al campo tendato, cena e pernottamento sotto le stelle del Deserto.

6. GiornoWadi Rum – Mar Morto - Amman

Dopo colazione si parte verso il Mar Morto, il punto più basso della terra, con i suoi 423 metri sotto il livello del mare. Giornata libera sul Mar Morto, che si trova sulla frontiera occidentale della Giordania. L’acqua salata ed insolitamente ricca di minerali, i fanghi e le sorgenti minerali termali, sono una vera e propria cura naturale per il corpo e per lo spirito. Si continua poi verso Amman per la cena ed il pernottamento in hotel.

7. GiornoAmman – Betania - Amman

Colazione in hotel e Visita alla città di Betania, situata sulla collina naturale di Tell el Kharrar, dove è stata identificata, secondo numerosi testi dei pellegrini bizantini, la grotta in cui visse e operò Giovanni il Battista. La chiesa è stata costruita intorno alla grotta dove è ancora oggi possibile visitare la fonte utilizzata da Giovanni per i battesimi. Il villaggio di “Betania al di là del Giordano” è stato esplicitamente menzionato nella Bibbia sia da Giovanni 1:28 “Betania al di là del Giordano dove Giovanni è stato battezzato”, che da Giovanni 10:40 il quale spiega come Gesù fuggì da Farisei ostili a Gerusalemme e “se ne andò di nuovo attraverso il Giordano al luogo dove Giovanni in un primo momento fu battezzato”. Dal punto di vista archeologico, Betania è un sito di grande importanza: le stupefacenti scoperte registrate a partire dal 1996 hanno portato alla luce vasellame, monete e resti architettonici di un monastero bizantino del V secolo. Cena e pernottamento.

8. GiornoAmman – Allenby Bridge – Tel Aviv

Colazione e trasferimento ad Allenby Bridge. Assistenza in Israele e trasferimento a Tel Aviv.
Arrivo in hotel e sistemazione. Cena e pernottamento.

9. GiornoTel Aviv, Jaffa, Cesarea, Haifa, Akko, Tiberiade

Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la guida e partenza per l’animata Jaffa, passeggiando tra i vicoli affacciati sull’antico porto. Si prosegue poi lungo il litorale per raggiungere Cesarea Marittima, capitale erodiana e fortezza dei Crociati: visita degli scavi archeologici comprendenti il teatro, l’ippodromo, le terme, la villa e la fortezza. Si prosegue verso nord per la città di Haifa, centro industriale costruito sul Monte Carmelo, con una sosta per godere della vista panoramica sulla baia e sul centro mondiale della Fede Bahai con i suoi stupendi giardini. Se il tempo a disposizione lo permetterà, si prosegue con una visita al Museo Reuben and Edith Hecht, situato presso l’Università di Haifa, dove e’ conservata una collezione permanente di reperti archeologici millenari locali e risalenti all’era biblica. Un’ala del Museo espone anche i dipinti del IX e XX Secolo, appartenuti alla famiglia Hecht, in particolare impressionisti e post-impressionisti (tra cui Monet, Manet, Pissarro e Van Gogh) e pittori ebrei della Scuola di Parigi (come Soutine, and Modigliani). In seguito si raggiungerà la città di Acco (San Giovanni d’Acri), con visita di città antica, moschea di Al Jazzar, il caravanserraglio, le mura. Dopo la visita di Acco proseguimento lungo la Bassa Galilea, arrivo e sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

10. GiornoTiberiade, Tagba, Monte delle Beatitudini, Cafarnao, Tiberiade

Prima colazione e partenza per Tabgha, luogo della moltiplicazione dei pani e dei pesci. Ascesa al Monte delle Beatitudini, dove ha avuto luogo il Discorso della Montagna. Proseguimento per Cafarnao e visita dell’antica sinagoga dove Gesù iniziò la sua missione. Si continua poi in direzione di Safed, centro dell’insegnamento mistico ebraico della “Khabala”. Pranzo libero. A seguire visita di una cantina boutique, dove si conoscerà la storia della famiglia fondatrice, e si parteciperà ad un’ottima degustazione. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

11. GiornoTiberiade, Nazareth, Beith Shean (Gerico), Qumran, Mar Morto

Dopo la prima colazione partenza per Nazareth, simbolo della Cristianità, e sosta alla Basilica dell’Annunciazione. Visita del Monte del Precipizio, dove Luca raccontò l’episodio di Gesù allontanato dalla Sinagoga in seguito ai suoi insegnamenti. Il viaggio prosegue per raggiungere poi gli scavi archeologici di Beit Shean, fra i più importanti del Medio Oriente. Pranzo libero e proseguimento lungo la valle del Fiume Giordano verso il Mar Morto. Visita al sito di Qumran. Tra le sue grotte, scavate tra le montagne del Mar Morto, sono stati ritrovati i famosi rotoli, antichi documenti manoscritti, tra cui alcuni testi della Bibbia ebraica. Arrivo, sistemazione, cena e pernottamento in Hotel sul Mar Morto.

12. GiornoMar Morto, Wadi Zohar, Masada, Ein Gedi, Gerusalemme

Colazione in hotel e tempo a disposizione per un bagno nelle acque salate del Mar Morto.
Breve passeggiata lungo il Wadi Zohar, tra suggestive formazioni rocciose, simili a drappeggi e a colonne, create dall’azione erosiva dell’acqua. Un tempo il letto in secca del fiume Zohar veniva usato come strada per trasportare i prodotti dal Mar Morto alla costa del Mediterraneo.
Continuazione verso la fortezza di Masada, costruita da Erode il Grande 2000 anni fa, visita delle famose rovine e della sinagoga. Masada offre una spettacolare vista sul deserto ed è un simbolo della resistenza ebrea contro i Romani. Pranzo libero. Si prosegue poi con una passeggiata nell’Oasi della riserva naturale di Ein Gedi dove si potranno ammirare la flora e la fauna locale. Nel pomeriggio si risale verso Gerusalemme.
Arrivo a Gerusalemme, trasferimento in hotel, cena e pernottamento

13. GiornoGerusalemme moderna e Betlemme

Dopo la prima colazione visita al memoriale dell’Olocausto “Yad Vashem”, creato in memoria dei martiri del Nazismo caduti durante la Seconda Guerra Mondiale. Si prosegue con la visita al Museo di Israele dove saranno visibili i famosi rotoli del Mar Morto ritrovati a Qumran. Dopo visiteremo il Machane Yehuda Market – Israeli Shook, per godere dei colori, dei profumi e dell’atmosfera unica di questo mercato, dove si possono assaggiare i prodotti locali passeggiando per i suoi vicoli. Visita al museo di Israele dove saranno visibili i famosi rotoli del Mar Morto ritrovati a Qumran. Pranzo libero. Segue escursione a Betlemme, pranzo libero, visita della Basilica della Natività, costruita nel luogo dove era presente la grotta in cui nacque Gesù. Cena* e pernottamento in Hotel.

14. GiornoGerusalemme (centro storico)

Prima colazione in hotel e visita della città, cominciando dalla spettacolare, quasi magica, vista panoramica dalla cima del Monte degli Ulivi che permette di avere un sguardo sull’intero complesso architettonico di Gerusalemme. In breve tempo si raggiungono poi la Chiesa delle Nazioni e il giardino del Getsemani. Si prosegue poi con la visita della Città Vecchia, il vero cuore della Città Santa, centro importante per le tre grandi religioni monoteiste. Si scenderà poi 230 metri sotto terra per ammirare la famosa Caverna di Zedechia, risalente all’epoca del Secondo Tempio. E’ conosciuta anche come la Grotta di Salomone, o cava dei Massoni, perché proprio lì si tenne nel 1878 la prima riunione dei Massoni di Palestina. Sosta al Muro del Pianto e passeggiata attraverso il bazar Arabo. Si percorre la Via Crucis (Via Dolorosa) sino a raggiungere la Chiesa del Santo Sepolcro, il luogo più santo della Cristianità, con le sue diverse cappelle.
Tempo libero, cena in hotel e pernottamento.

15. GiornoGerusalemme, Tel Aviv (Aeroporto) Italia

Dopo la prima colazione in hotel si parte da Gerusalemme alla volta dell’aeroporto “Ben Gurion” per il volo di rientro in Italia.

Mappa