Home | Tour estate & Partenze Garantite | Richiesta Preventivi

Tour Siria Classica + Baalbak

TOUR DI GRUPPO

1° GIORNO

Arrivo all’aeroporto di Damasco – incontro con la guida e assistenza in aeroporto – trasferimento in hotel – cena e pernottamento.

2° GIORNO

Prima colazione visita di Damasco, la più antica capitale del mondo. Si visiteranno: - Museo Nazionale, contenente le ricche collezioni di manufatti di ognuna delle millenarie civiltà che ebbero nella Siria la loro culla. Migliaia di statue, gioielli, pietre preziose, maschere e sculture, mosaici e monete, gli oggetti in vetro ed i manoscritti dei regni di Ebla, di Ugarit, di Palmira, Bosra, Doura Europos. Le tavolette di Ugarit, la statua di Ornina ed i pannelli in avorio, i reperti dell’età classica greco-romana provenienti da Palmyra, Doura Europos, i mosaici di Aphamea, quelli dell’era bizantina e le sculture in basalto, la sezione arabo-islamica con la facciata di Qasr al-Hir al-Gharbi, lavori in vetro, ceramiche, astrolabi, monete e manoscritti. - La Grande Moschea, nel cuore della città vecchia fu costruita per volontà del Califfo omayyade al-Walik inb Abdul Malek nel 705 d.C., quando Damasco era la capitale dell’Impero Arabo Islamico. Al-Walid volle che la costruzione sapesse esprimere grandezza dell’Impero. Una corte enorme, una larga sala per la preghiera, tre minareti in stili diversi. Le pareti interne al cortile sono rivestite di pannelli in mosaico dalle tessere d’oro con scene tratte dalla natura. La cupola è magnifica e la sala della preghiera contiene la tomba di Giovanni Battista, venerato sia dai Musulmani che dai Cristiani. - Mausoleo di Saladino, Cappella di Sant’Anania, Finestra di San Paolo, costruita sul luogo di fuga del santo cristiano. - Palazzo Azem, luminoso esempio di casa damascena con i pavimenti in marmo e basalto, le pareti policrome, le fontane, le aiuole. Il palazzo venne costruito a metà del XVIII secolo per il Governatore di Damasco Assad Baschal Azem. La dimora ospita oggi il museo delle arti e delle tradizioni popolari. Visita del Souq Hamedie con i suoi numerosissimi mercati e il Souq Tekkiye Sulemaniye: il mercato degli artigiani. Ore 12 partenza per in direzione Bosra: una città antichissima, menzionata sui registri egizi: il nero del basalto con cui è costruita le conferisce grande forza e crea nel visitatore forte suggestione. Per il visitatore la parte più interessante della città risiede nel suo famoso teatro romano. La città contiene un gran numero di resti romani, parte del convento di Bahira, ed altri interessanti monumenti, come la moschea al Mabrak che la leggenda vuole essere eretta nel luogo in cui il cammello del Profeta si fermò a riposare; la moschea di Omar, l’unica rimasta dei primi anni dell’Islam. Vi si trovano anche i resti di una cittadella musulmana, risalente al periodo Ayoubide e Mamelucco, una delle torri della quale ospita oggi il Museo delle antichità e delle tradizioni popolari. Pranzo in loco. Rientro a Damasco – cena e pernottamento in hotel.

3° GIORNO

Prima colazione e partenza per Palmira che appare come un miraggio lungo la strada che costeggia il deserto siriano: ciò che resta della magnifica città di Zenobia, copre un’area considerevole. Pranzo in sito. Si visiteranno: il tempio di Baal, l’arco di trionfo, l’anfiteatro, i bagni di Zenobia, il colonnato, la sala delle udienze, le tombe, la cittadella di Fakhr Al Din – Cena e pernottamento in hotel.

4° GIORNO

Prima colazione e partenza per Aleppo, lungo il percorso, attraverso il deserto siriano si visiterà l’incantevole città bizantina di Resafa, che appare maestosa in mezzo al nulla, di sicuro una delle più belle città morte che il paese custodisce. Continuazione per Aleppo attraverso i paesaggi disegnati dall’Eufrate, stop fotografico dall’esterno di Qalaat elJaabar e arrivo ad Aleppo. Visita del Souq. Cena e pernottamento in hotel.

5° GIORNO

Prima colazione e partenza per la visita della basilica di San Simeone lo stilita che porta il nome dell’eremita (Sam’an), pastore del nord della Siria che divenne monaco dopo avere ricevuto la rivelazione in sogno. Essa si sviluppa attorno alla colonna sacra: quattro basiliche, a forma di croce, si aprono in un ottagono nel cui centro sta la colonna.Pranzo e ritorno ad Aleppo, visita completa della città: - La Cittadella che con il suo maestoso ingresso, rappresenta l’esempio più alto mai raggiunto di architettura militare. All’ingresso si trovano: la stanza del trono, il bagno, la piccola moschea di Ibrahim, la grande moschea costruita nel 1213 dal cui minareto, alto 21 metri, si gode di una splendida vista. In fase di ricostruzione c’è, inoltre un museo. - Grande moschea, costruita dal Califfo Omayyade al-Walid nel 715 con il minareto che misura 45 m di altezza e che è uno dei primi e significativi esempi di architettura selgiuchide. - Il caravanserraglio mamelucco del XVII secolo, uno dei più belli della città, senza dubbio il più vasto. L’intero complesso comprende 3440 negozi e si estende per oltre 12 chilometri, inoltre i mercati, l’antica scuola Fardoss e il quartiere armeno – ritorno in albergo – cena e pernottamento in hotel.

6° GIORNO

Prima colazione e partenza per Ebla, visita e continuazione per Serjilla, nella Zona tra Aleppo, Antiochia, Apamea, poste su un massiccio calcareo si trovano le cosiddette città morte. Nel periodo bizantino città fiorentissime per il commercio e la produzione di vino ed olio. A partire dal VII secolo vennero progressivamente abbandonate. Ne restano oggi 370 con monumenti conservati quasi intergralmente – Visita del sito – Proseguimento verso Apamea situata sulla riva destra dell’Oronte, a 55km a nord-ovest di Hama, sull’ altopiano di Gahab. Fu costruita da Seleucos Nikator, primo re seleucida (300 a.C.), divenne un centro di studi filosofici; in particolare vi si affermò il monofisismo (la affermazione della natura unica di Cristo). Molti dei resti di Aphamea, sono di epoca romana e bizantina. Dell’antica città restano le alte mura, lo splendido colonnato, il più lungo del mondo, che misura 2km circa di lunghezza ed 87m di larghezza. La cittadella presenta vaste torri che guardano l’altopiano. Di interesse anche il caravanserraglio costruito dai Turchi nel XVI , trasformato oggi nel museo archeologico, dove sono conservati i mosaici - visita del sito e continuazione per Hama, la città delle Norie, gli enormi mulini che attingono dall’acqua dell’Oronte ed è probabilmente il primo insediamento urbano della storia: visita – cena e pernottamento ad Hama (o Homs).

7° GIORNO

Partenza per Baalbak: Nel complesso dei tempi romani, l`Acropoli, sorge anche il Tempio di Giove. Sono rimaste solo 6 delle 54 colonne originali e ognuna misura circa 20 metri d`altezza e circa 2 di diametro, si pensi solo che sono le più grandi colonne romane mai ritrovate fino ad ora al mondo. Proseguimento per la visita alle cantine di Ksara, degustazione vini e continuazione per il sito di Anjar, conosciuta come il Palazzo del deserto, questa città di forma quadrata fu costruita basandosi sull’architettura greco romana. Rientro a Damasco. Cena e pernottamento.

8° GIORNO

Prima colazione e trasferimento in aeroporto – Assistenza per le formalità di uscita – Partenza per l’Italia

INCLUSO:

- Volo di linea A/R - Assistenza in aeroporto - Trasferimenti APT/HTL e vice versa - Trasporto su mezzi A/C - Sistemazione negli hotels selezionati con trattamento di mezza pensione - Guida Italiana qualificata e - Ingressi ai siti come da programma - Mance in alberghi e ristoranti - Visto

NON INCLUSO:

- Tax APT - Mance a Guida ed Autista, - Extra e spese personali - Cancellazioni tardive - Pranzi e bevande - Tasse d’uscita Siria verso Libano (11.-USD p\pax) - Visto Libano (si ottiene in frontiera): 17.-USD p\pax - Tasse d’uscita apt (32.-USD p\pax ca) - Tutto quanto non menzionato in "incluso"

Privacy Policy | Condizioni Generali | Assicurazione | ©2013 Deva Viaggi S.a.s. - Agenzia Viaggi e Tour Operator – P.I.07874101004